Lazio / Passo Corese – Successo a Fara Sabina

www.cycling.it 18 giugno 2015 0

Davvero complimenti agli organizzatori. Si e’ conclusa tra gli applausi e con questo commento generale la decima edizione della Granfondo Internazionale Citta’ di Fara in Sabina Time, disputata oggi a Passo Corese (Rieti) sotto la regia dell’asd Pedala Piano del presidente Enzo Mei e del vulcanico Paolo Imperatori, che hanno allestito un evento veramente importante, ideale per ciclisti esigenti per la severita’ del percorso, la bellezza del paesaggio e la curavdel particolare che hanno caratterizzato l’intera gestione della gara e del suoi mille risvolti per tutti i tipi di ciclisti, per i bambini e per le loro famiglie.
Fino dal sabato pomeriggio, infatti, il centro di Passo Corese, localita’ del Comune di Fara in Sabina, ha vissuto la gioia e l’entusiasmo di decine di giovanissimi che si sono sfidati sia nelle gimkane che negli sprint. Quindi escursioni in mountain bike e esibizione di bike trial nell’ambito di un villaggio che ha consentito ai ciclisti ed alle loro famiglie di godere la vigilia tra stand e gazebo ricchi di tantissime novita’ ed attrazioni per tutti.
La domenica mattina, poi, la festa e’ iniziata prestissimo per consentire ai ritardatari di ritirare il pacco gara. Oltre 1400 gli iscritti che hanno affollato le diverse griglie di partenza per una sfida che si e’ accesa appena dopo il via.
Il percorso, breve ma avvincente e ricco di salite e discese, ha mostrato quasi subito la sua natura molto selettiva e per questo molto invitante. Fatta la prima selezione lungo la salita di Fara in Sabina, infatti, il colpo quasi definitivo lo ha assestato la salita di Castelnuovo di Farfa, Osteria Nuova e poco dopo il GPM posto quasi a quota 900 m slm. A quel punto la salita ha scelto i protagonisti assoluti; cinque uomini che si sono divisi tra gran fondo e medio fondo.
Sono rimasti sul percorso della medio fondo: Samuele Scotini (asd Cicli Copparo) e Stefano Colage’ (Team Bike Emotion); un tandem, perfetto, che ha pedalato in ottima sintonia fino agli ultimi cinque chilometri. Poi, superata la bandierina degli ultimi mille metri, Scotini ha fatto valere la sua fraschetta atletica nei confronti del titolato avversario che si e’ dovuto arrendere al ben piu’ giovane avversario.
Allo stesso modo anche la granfondo si e’ decisa solo nel finale fra Paolo Pesarini (asd Ora et Labora), Omar Pierotti (asd Bicimania) ed Emiliano Bolletta (asd Ora et Labora), giunti poi nell’ordine.
Tra le donne il successo e’ stato conquistato da Elena Cairo (AS Roma Ciclismo) nella granfondo e Manuela De Iuliis (Team Animabike) nella medio fondo.
Successi di categoria per: Alberto Guerre, Gennaro Betti, Paolo Pesarini, Omar Pierotti, Marco D’Agostini, Carlo Socciarelli, Marcello Innocenzi, Angelo Curi, Diego Cedroni nella gran fondo. Successi di categoria per: Samuele Scotini, Matteo Rossetti, Giuseppe Carcasole, Giordano Mattioli, Roberto Terlizzi, Fabio Giusti,Stefano Colage’, Marco Di Salvo, Agostino Bianchetti, Stefano Diolaiti nella medio fondo.
Tantissimi gli ospiti d’onore, fra questi il popolarissimo Gigi Sgarbozza, che non ha lesinato pronostici sul prossimo Tour de France. Tutti ben accolti da Davide Basilicata, sindaco di Fara in Sabina.

I primi 10 della granfondo
1. Pesarini (asd Ora et Labora) km 122 in 3h27’43 media km/h 35,24; 2. Omar Pierotti (asd Bicimania) a 12; 3. Emiliano Bolletta (asd Ora et Labora) a 17; 4. Alberto Guerre (Effetto Ciclismo) a 5’11; 5. Gennaro Becchi (Rokka Bike) a 5’12; 6. Stefano Pellegrini (asd Ora et Labora); 7. Emidio Andrenacci (Master Cycling); 8. Marco D’Agostini (CRM Racing); 9. Simone Lanzillo (Bicimania); 10. Ernesto Mancini (Master Cycling)

I primi 10 della mediofondo
1. Samuele Scotini (asd Cicli Copparo) km 85,4 in 2h17’31 media km/h 36.65; 2. Stefano Colage’ (Team Bike Emotion) a 17; Stefano Borgese (Centro Fai da Te Cycling Team) a 3’02; 4. Giordano Mattioli (Team Monarca Trevi) a 3’03; 5. Andrea Ceccarossi (Centro Fai da Te Cycling Team); 6. Fabio Giusti (Effetto Ciclismo); 7. Giuseppe Carcasole (Ciociaria Bike); 8. Alessandro Colamedici (Effetto Ciclismo); 9. Luca Clementini (Cicli Castellaccio); 10. Luigi Di Guida (D’Aniello Bike)

» www.pedalatium.com

Scrivi un Commento »