Emilia / Carpaneto Piacentino – In 1900 alla Coppa Piacentina DOP

www.cycling.it 1 luglio 2015 0

La Granfondo della Coppa Piacentina D.O.P., organizzata dal Team Perini Bike, ottimamente diretto dall’instancabile Giancarlo Perini, anche nel 2015 e’ riuscito a portare in scena un’ottima edizione, con quasi 2100 iscritti e ben 1900 partenti.
Una splendida giornata primaverile ha accolto i ciclisti, che hanno potuto scegliere tra ben tre percorsi disegnati sui Colli Piacentini, dove i paesaggi non sono certo mancati e spesso sono stati capace di distrarre i partecipanti dalle erte con pendenze anche del 23%.
Tanti gli ospiti che si sono presentati alla partenza; su tutti il Diablo, Claudio Chiappucci, che di Perini ne fu il capitano. Immancabile la presenza del varesino, che ogni anno ha il piacere di onorare la manifestazione del suo fido gregario. Con lui anche il pilota Andrea Sonvico del Team Vampa Factory Racing, che sempre piu’ si divide tra gli autodromi e le granfondo.
La corsa parte in perfetto orario alle ore 10, un orario consono per evitare ai partecipanti costose trasferte.
Il gruppo si muove compatto per affrontare la prima ascesa, distante pochissimi chilometri dallo start. Dopo solo 8 chilometri di leggero falso piano comincia la prima salita di giornata che, in 19 chilometri, porta tutti i partecipanti a Prato Barbieri.
I migliori iniziano il forcing, con un generoso Stefano Carini a dettare il passo per tutta la salita. Il folto plotone di allunga fin dalle prime rampe e il battistrada viene via via sempre piu’ ridotto.
Al bivio del corto posto a San Michele, una buona parte del battistrada opta per il percorso da 57 kilometri. E’ la volata sul rettilineo dell’arrivo a elevare sugli scudi Enrico Mazzoleni (Asd Team Seven Club) che chiude in un’ora 36’17, davanti a Gianmario Pedrazzini (Asd Vivo) e a Riccardo Zanellato (System Cars Asnaghi). Tra le donne la prima a passare sotto il traguardo solitaria e’ Sara Bernazzani (Vivo Associazione Sportiva) in un’ora 49’53. Dietro di lei e’ volata per il secondo posto, regolata da Monica Bernardi (Ce.Ms. Bodhi Cycling) ai danni di Roberta Fiorani (Bielle Team).
Intanto la salita di Ca’ delle Donne porta in avanscoperta un trappello di sei atleti, che al bivio del percorso di mediofondo, si separeranno in egual misura. Sul mediofondo di 91 chilometri, il percorso consiglia di stare uniti fino all’arrivo e cosi’ e’ la volata a decretare il podio posizionando sul gradino piu’ alto Mirko Bruschi, porta colori del team organizzatore, affiancato da Cristian Ballestri (Team Faenza) e da Stefano Carini (Asd Raschiani Valnure). Senza storia la gara femminile dove una foratura mette fuori combattimento dal percorso lungo la bergamasca Manuela Sonzogni (Team Isolmant), facendole optare il percorso di mediofondo che vince cosi’ agilmente. Dietro di lei, per distacco, giungono la novarese Sabrina De Marchi (Team De Rosa Santini) e la trentina Monica Cuel (System Cars Asnaghi).
Sul percorso lungo di 121 kilometri, la testa della corsa conta solo piu’ tre elementi: il bergamasco Antonio Camozzi (Team Isolmant), il milanese Paolo Castelnovo (Asd Team Ucsa) e il bolognese Giuseppe Corsello (Team Faenza). I tre optano per procedere di comune accordo e risolvere la corsa sul rettilineo dell’arrivo. Il piu’ veloce e’ il giovane Castelnovo che vince al fotofinish su Camozzi. Terza piazza per Corsello.
La gara femminile vede il dominio della parmense Ilaria Lombardo (Gs Team Perini Bike) che chiude in 4 ore esatte alla media di poco oltre i 30km/h. Dietro di lei Daniela Gaggini (Gs Polisp.Besanese) e Debora Morri (Asd Medinox).
Tra le societa’ dominio assoluto del Team Perini Bike, che si piazza sul gradino piu’ alto del podio sia nella classifica per partiti sia in quella per chilometri pedalati, davanti al Makakoteam e a La Orsi Bike, che si scambiano pero’ le posizioni sui due podi.
Una manifestazione che ha lasciato un segno tangibile dell’enogastronomia piacentina in ogni partecipante: sia il contenuto del pacco gara, sia il pasta party, sia i cesti delle premiazioni, hanno sempre parlato in piacentino grazie al Gutturnio e alla Coppa a cui la manifestazione e’ dedicata.
Alla fine tutti si sono divertiti, nonostante lo stato dell’asfalto lungo il percorso non fosse certo ottimale. Ci scusiamo con i partecipanti – spiega Perini – per lo stato delle strade. Le amministrazioni locali ci avevano promesso una sistemazione dei tratti piu’ danneggiati, ma gli ultimi tagli voluti dal Governo centrale hanno reso vane le promesse. Comprendiamo la difficolta’ delle amministrazioni. Un grosso ringraziamento va proprio ai vari comuni attraversati che hanno messo a disposizione il personale per la sicurezza, un ringraziamento va anche a tutti i volontari e alla Polizia Stradale che ci ha scortati con ben quattro moto
Ora l’obbiettivo e’ lavorare per il 2016 – continua Perini – sperando che migliori lo stato in cui versa la nostra rete viaria.

CLASSIFICHE

GRANFONDO MASCHILE

1. Paolo Castelnovo (Asd Team Ucsa); 03:33:14; 34,05km/h
2. Antonio Camozzi (Team Isolmant); 03:33:14; 34,06km/h
3. Giuseppe Corsello (Team Faenza); 03:33:15; 34,07km/h
4. Stefano Nicoletti (Stemax Team); 03:35:47; 33,65km/h
5. Giulio Verlicchi (Asd Veloclub Ferrara); 03:35:48; 33,64km/h
6. Marco Canella (Team De Rosa Santini); 03:38:53; 33,17km/h
7. Andrea Natali (Team Trapletti La Pace); 03:38:53; 33,17km/h
8. Davide Togni (Team Isolmant); 03:41:20; 32,91km/h
9. Diego Costa (Asd Sarmatese); 03:41:20; 32,81km/h
10. Stefano Milesi (Asd Team Seven Club); 03:41:21; 32,91km/h

GRANFONDO FEMMINILE

1. Ilaria Lombardo (Gs Team Perini Bike); 04:00:08; 30,24km/h
2. Daniela Gaggini (Gs Polisp.Besanese); 04:16:28; 28,44km/h
3. Debora Morri (Asd Medinox); 04:18:58; 28,12km/h
4. Maria Elena Palmisano (Team Piton); 04:19:58; 27,97km/h
5. Cristina Coletti (Stemax Team); 04:23:04; 27,66km/h

MEDIOFONDO MASCHILE

1. Mirko Bruschi (Gs Team Perini Bike); 02:31:17; 36,12km/h
2. Cristian Ballestri (Team Faenza); 02:31:17; 36,13km/h
3. Stefano Carini (Asd Raschiani Valnure); 02:31:17; 36,09km/h
4. Cristian Ferretti (Free Bike Team); 02:32:25; 35,94km/h
5. Daniele Bruschi (Gs Team Perini Bike); 02:34:34; 35,35km/h
6. Carlo Capitelli (Velo Club Pontenure); 02:34:34; 35,33km/h
7. Simone Favaro (Orobie Cup Team); 02:34:34; 35,41km/h
8. Daniele Gualeni (Asd Tokens Cicli Bettoni); 02:34:42; 35,34km/h
9. Nicola Loda (Team Loda Millenium); 02:37:45; 34,76km/h
10. Gianpaolo Girometta (Gs Team Perini Bike); 02:37:45; 34,63km/h

MEDIOFONDO FEMMINILE

1. Manuela Sonzogni (Team Isolmant); 02:48:29; 32,53km/h
2. Sabrina De Marchi (Team De Rosa Santini); 02:51:30; 31,93km/h
3. Monica Cuel (System Cars Asnaghi); 02:56:54; 30,93km/h
4. Silvia Porcini (A.S.D. Team Solura); 02:56:54; 30,93km/h
5. Carolina Rossi (Team Isolmant); 02:56:55; 31,01km/h

CORTO MASCHILE

1. Enrico Mazzoleni (Asd Team Seven Club); 01:36:17; 35,62km/h
2. Gianmario Pedrazzini (Asd Vivo); 01:36:18; 35,55km/h
3. Riccardo Zanellato (System Cars Asnaghi); 01:36:26; 35,5km/h
4. Marco Caglioni (Asd Team Seven Club); 01:36:33; 35,93km/h
5. Silvano Bottarelli (Velo Club Pontenure); 01:37:11; 35,22km/h
6. Nicola Calvi (Asd Team Olubra); 01:37:12; 35,23km/h
7. Samuele Merli (Vivo Associazione Sportiva); 01:37:14; 35,21km/h
8. Filippo Beoni (Gs Team Perini Bike); 01:39:26; 34,43km/h
9. Domenico Caiati (Team Leonessa 99 Asd); 01:39:27; 34,71km/h
10. Enrico Gatti (Velo Club Pontenure); 01:39:27; 34,39km/h

CORTO FEMMINILE

1. Sara Bernazzani (Vivo Associazione Sportiva); 01:49:53; 31,4km/h
2. Monica Bernardi (Ce.Ms. Bodhi Cycling); 01:54:21; 30,18km/h
3. Roberta Fiorani (Bielle Team); 01:54:21; 30,17km/h
4. Monica Ferrari (Atletica Mds Panariagroup Asd); 01:54:22; 29,91km/h
5. Stefania Cappellini (Asd Vo2 Team); 01:55:23; 29,89km/h

SOCIETA’ PER PARTENTI

1. Team Perini Bike; 2. Makakoteam; 3. La Orsi Bike

SOCIETA’ PER CHILOMETRI PEDALATI

1. Team Perini Bike; 2. La Orsi Bike; 3. Makakoteam

» www.teamperini.com




Scrivi un Commento »