Veneto / Padova – Festa alla GF Citta” di Padova

www.cycling.it 1 luglio 2015 0

A dare il via alla seconda edizione della Granfondo Citta’ di Padova Fondriest, alle ore 8, e’ l’Assessore allo sport Cinzia Rampazzo. Davanti a tutti spiccavano le maglie bianco/verdi della Ciclisti Padovani con gli atleti della squadra Juniores che hanno partecipato al percorso medio. Si abbassa la bandiera a quadri, scoppia una moltitudine di coriandoli ben auguranti e via verso i Colli Euganei per una nuova sfida.
Gli occhi puntati sono sul percorso lungo, ma la bagarre per assicurarsi le posizioni di testa inizia gia’ dalla prima salita dove rimangono in dieci. Solo pochi chilometri e c’e’ gia’ un rientro, il gruppo di testa aumenta a circa trenta corridori.
Mano a mano che si procede sul percorso lungo, c’e’ una sorta di selezione naturale fino a formare un gruppetto di otto unita’ lungo la salita del Roccolo. Il ritmo e’ sempre molto sostenuto fino al Turri quando iniziano i primi cedimenti.
Lo scollinamento del gruppetto, infatti, e’ piuttosto allungato fino a ricompattarsi in pianura, a circa 15 km dall’arrivo. Gli ultimi km sono al cardiopalmo con scatti e contro scatti mentre Juri Bartolini si organizza e allungando proprio in prossimita’ degli ultimi chilometri, va a vincere.
La gara femminile sul lungo ha visto grande protagonista Odette Bertolin, ex atleta elite, rientrata alle corse dopo un mese di stop a causa di un infortunio.
Sul percorso medio a tagliare il traguardo per primo e’ Davide Bedon dell’Asd Barbarigo, in fuga con Orazio Falconi fin dal GPM di Castelnuovo. Falconi tenta di staccare Bedon in salita, ma il corridore dell’Asd Barbarigo stringe i denti e tiene duro, perche’ arrivando in volata sa che puo’ farcela. E cosi’ e’ stato!
La gara femminile sul medio e’ stata vinta da Laura Tollin, seconda lo scorso anno, che si e’ portata a casa una bella rivincita.
La parola ai protagonisti della giornata:
Juri Bartolini (Lelli Bike) 1o classificato sul percorso lungo viene da Ravenna: E’ la prima volta che partecipo a questa Granfondo, ne avevo sentito parlare bene e guardando il percorso ho visto che era adatto alle mie caratteristiche. Vengo da un lungo periodo d’infortuni e vincere oggi e’ stata una grande conquista per me!
Penzo Simone (Gs Stra Iperlando) 2o classificato sul lungo, padovano: Oggi ero il favorito e questo non ha giocato a favore dato che i miei compagni di fuga mi controllavano e aspettavano le mie mosse. In tutto questo il favorito e’ stato Bartolini che ha allungato nel momento giusto. Io sono arrivato a ruota con il filippino che era al gancio e non mi dava il cambio. Lo scorso anno sono caduto e, quindi, oggi e’ stata una rivincita a meta’. Ho gia’ vinto dieci corse dall’inizio della stagione, ma qui a Padova, nella mia citta’, sarebbe stata tutta un’altra cosa. Peccato!
Mikail Joseph Cariaga (Gianluca Faenza Team) 3o sul lungo, filippino vive a Bologna: Vivo da 15 anni in Italia, lavoro alla Toyota carrelli elevatori di Bologna. Dopo un incidente in moto i miei colleghi mi hanno spinto a pedalare. E’ iniziata cosi’ la mia passione per la bici tanto che ho due figli che gareggiano nella categoria allievi ed esordienti. Oggi non mi aspettavo proprio di arrivare terzo, Fantastico dopo solo tre anni che mi dedico al ciclismo! Gara molto bella, organizzazione promossa!
Odette Bertolin di San Dona’ di Piave (Somec Mg.K-Vis) 1a sul percorso lungo: Dopo un mese di stop volevo rientrare alle corse vincente e cosi’ e’ stato. Corsa molto nervosa e la media parla chiaro, 33 km/h!.
Davide Bedon, padovano (Asd Barbariga) 1o sul percorso medio: Alla prima edizione mi sono classificato sesto e quest’anno ho avuto fortuna. Ho cercato il tutto e per tutto di arrivare in volata perche’ sapevo di poter battere il mio antagonista. Percorso molto bello e ottima organizzazione.
Laura Tollin di Cologna Veneta Vr (Asd Sant Luis Zen) 1a arrivata sul medio: E’ stata molto dura per me oggi anche se il percorso si adattava alle mie caratteristiche. Ho cercato di andare subito forte gia’ dalle prime salite per aumentare i distacchi ed e’ andata bene. Lo scorso anno sono giunta seconda, quest’anno e’ stata una bella rivincita. Organizzazione promossa a pieni voti.
Il Trofeo Polo-Cicloturismo per il maggior numero di donne partecipanti e’ stato vinto da Cicli Bassan cosi’ come la squadra piu’ numerosa. Biciverde e’ stata la 2a squadra piu’ numerosa e Stefanelli la terza.
La giornata e’ corsa via veloce nell’attesa della Granfondo con le esibizioni Bike-Trial di Pool Patrizi by Pro Action, della palestra Concordia e del corso di educazione stradale ai bambini tenuto dalla Polizia Municipale di Padova.
Siamo molto soddisfatti di come si e’ svolta questa due giorni – commenta Martino Scarso vice presidente della Sc Padovani – perche’ prima di tutto sono rimasti soddisfatti i partecipanti. Oltre 1200 iscritti come seconda edizione ma, soprattutto, come granfondo che corre da sola senza nessun circuito, direi che e’ un risultato straordinario. Potevamo arrivare tranquillamente a 2000, come era nella previsioni, se qualcuno non avesse ben pensato di inserire in calendario nello stesso giorno un’altra granfondo a pochi chilometri di distanza. Auspichiamo che l’Acsi sia piu’ attenta nella gestione del calendario il prossimo anno. Ad ogni modo quello che conta e’ fidelizzare e questo lo abbiamo fatto visti i numeri. Ora speriamo che l’Amministrazione Comunale di Padova ci stia piu’ vicina aiutandoci ad organizzare al meglio, un evento cosi’ importante per tutta la Citta’.

» www.gfcittadipadova.it




Scrivi un Commento »